Il laboratorio


Accueil Il Laboratorio > Agenda des activités > archives

Soutenance de thèse de Laura Brignon

le 8 décembre 2017
9h-13h

Traduire la littérature brute : Vincenzo Rabito

001_rabito.jpg

001_rabito.jpg









Vincenzo Rabito

Titre de la thèse de Laura Brignon : Traduire la littérature brute. Le second tapuscrit de Vincenzo Rabito.

«Descraziate siciliane terra matta»: così, ormai vecchio, un reduce di guerra quasi analfabeta racconta e giudica l’Isola e gli isolani. Così ricorda con rabbia un infinito calvario di privazioni, ingiustizie e disillusioni, patite nei roghi di entrambi i conflitti mondiali come in tempo di pace. Vincenzo Rabito, classe 1899, attraversa avventurosamente il Secolo Breve, ne porta evidenti i segni delle cicatrici. E Terra matta è significativamente intitolata l’autobiografia in cui il cantoniere di Chiaramonte Gulfi ripercorre l’odissea di una vita perennemente tesa al nostos verso un suolo ingrato. Spietata memoria, la sua, rivelata nei “diari segreti” redatti in un singolare miscuglio di italiano e dialetto, articolata declinazione di lingua popolare, quasi reinventata elaborando negli anni, giorno dopo giorno, una parlata tanto improbabile quanto suggestiva. [...]

(Dalla presentazione per il Teatro Stabile di Catania nel 2011)
 
« Se all'uomo in questa vita non ci incontro aventure, non ave niente darracontare »
(Vincenzo Rabito, Terra matta, 2007)

Vincenzo Rabito (Chiaramonte Gulfi, 31 marzo 1899 – Chiaramonte Gulfi, 18 febbraio 1981) era uno scrittore italiano, contadino semi-analfabeta (ebbe la licenza elementare a 35 anni). Fu autore di una singolare opera unica, a contenuto autobiografico. Rimasta ignota per vent'anni, l'opera è stata riscoperta dopo la morte dell'autore, a oltre vent'anni dalla sua redazione, grazie all'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano, per essere poi pubblicata nel 2007 da Einaudi con il titolo di Terra matta, a cura di Luca Ricci e Evelina Santangelo. Al libro venne assegnato il Premio letterario Racalmare Leonardo Sciascia nello stesso anno.

Vincenzo Rabito nella «Grande Guerra» (sito La Repubblica-L'Espresso)

Contact :
J.-L. Nardone
Lieu(x) :
Toulouse - Campus du Mirail
Maison de la recherche / D31